Iscrizioni dal 26 aprile - Viaggio attraverso Austria, Svizzera e Germania. Il Lago di Costanza è il più grande dell’Europa continentale, situato al confine tra Germania, Svizzera ed Austria. L’isola di Mainau è unica nel suo genere per il luogo in cui sorge e per i giardini tra i più vari e ricchi d’Europa.

scarica il programma

I giardini del castello dell’isola di Mainau

mainu1

Lasciata la serena vivacità di Costanza, la prossima tappa obbligatoria per scoprire la dolcezza dei paesaggi del Bodensee e capire cosa fare e vedere sul lago di Costanza è sicuramente sull’isola di Mainau, a ragione conosciuta da tutti come l’isola dei fiori. Non è un caso se le sue dalie, i suoi tulipani e le sue profumatissime rose attirano ogni anno circa 1,2 milioni di visitatori, che possono raggiungere i giardini, i viali alberati e i ristoranti sia dalla terra ferma che a bordo di un comodo battello. Dominata da un castello ultimato nel XVIII secolo, l’isola offre colori diversi a seconda delle stagioni: tra marzo e aprile fioriscono i 250mila tulipani e le 20mila orchidee, tra la fine di giugno e i primi di luglio 9mila rose inondano l’aria con un dolce profumo, mentre tra fine settembre e ottobre entrano in scena le 12mila dalie. Colori a volontà anche nel padiglione dedicato alle farfalle dalle ali sgargianti, mentre il verde intenso delle maestose sequoie (un albero sopravvissuto ai dinosauri) ombreggiano alcuni viali pedonali.


mainu2 

Quest’escursione permette di visitare l’isola privata di Mainau, famosissima per avere uno dei più bei giardini fioriti di tutta la Germania: si trova sul lago di Costanza, il più grande dell’Europa continentale, situato al confine tra Germania, Svizzera ed Austria. È unica nel suo genere per il luogo in cui sorge e per i giardini, tra i più vari e ricchi d’ Europa. Da non perdere la serra delle farfalle, con decine di specie diverse, che volano tra i visitatori in mezzo a una ricca vegetazione tropicale.

L’itinerario prevede la visita di questo giardino botanico pieno di colori e profumi con piante e fiori provenienti da tutto il mondo. In questa apoteosi di fiori e colori sarà piacevole passeggiare e cercare gli angoli più suggestivi per delle fantastiche foto ricordo. Il parco si estende per ben 45 ettari di superficie, con una straordinaria varietà di fiori, piante e arbusti. Tra i tesori dell’isola vanno annoverati gli alberi rari e secolari, spesso giganteschi, una schiera di piante in vaso e una preziosa collezione di agrumi.

mainu4

Il maestoso castello barocco, che si svela già in lontananza tra cime degli alberi, risale ancora al tempo dei cavalieri dell’Ordine Teutonico, che furono i padroni dell’isola a partire dal XIII secolo e per quasi 500 anni. La casa delle farfalle, una delle più grandi di tutta la Germania, è una serra di 1000 mq che ospita 40 tipi di farfalle diurne diverse provenienti da Africa, Asia, America centrale e Sudamerica: visitarla è un’esperienza unica ed indimenticabile.
La visita dell’isola di Mainau consente di ammirare uno dei parchi fioriti più grandi, vari, originali d’Europa, con un panorama unico sul lago di Costanza.

Il viaggio prevede la partenza di prima mattina via Austria e Svizzera, con una sosta lungo il percorso. La visita del parco prevede una facile passeggiata di circa tre/quattro ore, con minimi dislivelli. Il pranzo è libero, sono disponibili alcuni ristoranti all’interno della struttura. Nel pomeriggio partenza per il rientro con arrivo previsto in tarda serata.


Partenza alle ore 6.00 del mattino, con le solite fermate in Via Perathoner, Piazza Vittoria, Via Druso e via Gutenberg
La quota di iscrizione è di € 48,00 compresa l’entrata al parco
Il pranzo (non compreso) è libero all’interno del parco


Accompagnatori: Roberto Vitella (347 6858584) Luigi Cavallaro (349 8385893)


I soci che volessero partecipare alla raccolta fotografica per la serata retrospettiva, sono invitati a inviare i propri migliori scatti all'indirizzo e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , entro e non oltre una settimana dell'avvenuta escursione, specificando luogo e data della fotografia.
Per la bellezza del luogo si consiglia di portate la macchina fotografica; non mancherete di fare foto irripetibili.

Le iscrizioni sono aperte dal 26 aprile 2018
presso la sede del CAI Bolzano

Club Alpino Italiano - Sezione di Bolzano

  • Piazza delle Erbe, 46 - 39100 BOLZANO
  • T. 0471 978 172
  • F. 0471 979 915
  • E. info@ caibolzano.it
  • P. IVA. 00523080216

Orari di apertura

  • dal LUNEDÍ al VENERDÍ:
    mattino       dalle 10.00 alle 12.00
  • pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30

Partners