Ci ha lasciati - Ing. FRANCESCO FRANCESCHINI (6 marzo 1926 - 19 maggio 2018) -

In ricordo del nostro grande amico e benefattore Cav. Erich Kostner

Comunicazione della Direzione Sede Centrale - rinnovamento della propria editoria non periodica

 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Ci ha lasciati - Ing. FRANCESCO FRANCESCHINI (6 marzo 1926 - 19 maggio 2018)

Nel novembre del 1974, appena nominato Presidente dello SCI CAI Bolzano, ho conosciuto Francesco, era già Presidente del CAI Bolzano, con chiare parole mi ha spiegato cosa significava essere volontari nel Club Alpino Italiano e lo spirito di servizio con il quale bisognava operare sia per i soci sia per i non soci.

Francesco era socio CAI dal 1953, era in Consiglio Direttivo per 23 anni e dal 1965 al 1976 è stato Presidente della Sezione.

Francesco Franceschini


La sua lunga e dinamica presidenza portò a realizzazioni importanti tra cui la nuova sede sociale di piazza delle Erbe, che inaugurò nel 1970, la casa per soci Malga Boccia all’Alpe di Siusi, la palestra di roccia artificiale coperta di viale Trieste di cui fu ideatore e grande sostenitore del progetto che fu ultimato nel 1974 con la collaborazione delle forze armate e dell’AVS.
Si è speso molto negli anni ‘70 nel tentativo di coordinare le attività dei nostri rifugi e del Soccorso Alpino.
In una assemblea dei soci del Club Alpino Italiano sezione di Bolzano indicava a tutti noi la via da seguire queste le sue parole: “Lo scopo che ci prefiggiamo come CAI è unire tutti coloro che amano la montagna, indipendentemente dal colore politico, dalla diversità di razza, di lingua, di religione e di ceto sociale, in un unico gruppo di persone libere e moralmente sane.
Questo suo pensiero viene ancora oggi perseguito dal Consiglio Direttivo della Sezione che ne ha fatto un suo ideale.

Il Presidente del CAI sezione di Bolzano
Riccardo Cristofoletti

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

  

IN RICORDO DEL NOSTRO GRANDE AMICO E BENEFATTORE CAV. ERICH KOSTNER

Nel 1971 La sezione di Bolzano del Club Alpino Italiano acquistò i ruderi del rifugio Vallon la cui costruzione era iniziata nel lontano 1913 da parte della sezione di Bamberg dell’ÖAV. Durante la prima guerra mondiale purtroppo era stato ridotto ad un cumulo di macerie; quello che rimaneva era un rudere in uno dei più pittoreschi luoghi del Gruppo del Sella.
La completa ricostruzione fu finalmente resa possibile negli anni ‘80 da Erich Kostner che finanziò l’iniziativa in memoria del padre Franz a cui il rifugio è stato dedicato. Venne quindi inaugurato nel 1988 con la consegna delle chiavi del rifugio al CAI Sezione di Bolzano da parte di Erich Kostner.

erich kostner

Franz Kostner, padre di Erich, fu un leggendario scalatore della Val Badia, capo delle guide della spedizione del 1902 in Himalaya.
Il Rifugio Franz Kostner al Vallon ha ancora le vere caratteristiche originarie di ricovero alpino ed è una splendida struttura gestita in modo esemplare dalla famiglia Agreiter: Cristina, Manuel e Matteo.
Con eterna riconoscenza

Club Alpino Italiano Sezione di Bolzano
IL PRESIDENTE
Riccardo Cristofoletti 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

Comunicazione della Direzione - Sede Centrale
rinnovamento della propria editoria non periodica

Gentile Presidente,

la Sede centrale, tramite la Struttura Operativa denominata Centro Operativo Editoriale, presieduta da Enrico Pelucchi, ha varato un programma di rinnovamento della propria editoria non periodica, potenziando la produzione libraria, destinata ad ampliare il messaggio culturale del Sodalizio, sia all’interno che all’esterno dell’associazione.
Per realizzare tale obiettivo, accanto alle pubblicazioni tradizionali destinate alla formazione, con la manualistica, gli itinerari escursionistici, le guide alpinistiche e di arrampicata, si è dato avvio a nuove collane dedicate a Personaggi rilevanti nella storia del CAI e della montagna e alla ristampa anastatica di volumi “antichi”, ma sempre attuali. Per ampliare ulteriormente la diffusione della nostra cultura e la distribuzione delle pubblicazioni, si è aperta la collaborazione con Case editrici di livello nazionale, su altri generi letterari: la collana “Passi” per la narrativa (Ponte alle Grazie), la collana “I caprioli” per le narrazioni per i più giovani (Salani), la collana “Saggi sulla montagna” per la saggistica (Franco Angeli).
Per sostenere tale impegno editoriale contiamo sulla collaborazione di tutte le Sezioni, che costituiscono il tramite prioritario tra la Sede centrale e i Soci, promuovendo alla diffusione delle pubblicazioni nel territorio di competenza.

In allegato troverà il Catalogo 2018 che presenta tutti i libri prodotti o coediti, con le relative e differenziate condizioni di vendita.
Scrivendo all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. potranno essere richiesti, per l’invio gratuito alla Sezione, altri Cataloghi in numero utile alla promozione delle pubblicazioni.
I volumi in Catalogo potranno essere ordinati con le consuete procedura e condizioni di vendita scrivendo sempre a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Per informazioni sull’attività del Centro Operativo Editoriale e per la presentazione delle pubblicazioni nelle Sedi delle Sezioni potrà rivolgersi alla Segreteria del COE, dott.ssa Anna Girardi, al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

La diffusione della conoscenza della montagna è uno dei fondamenti statutari e la produzione editoriale ne è uno degli strumenti più efficaci. Rivolgo, pertanto, il più caloroso invito a voler aderire a tale iniziativa, intesa a una sempre maggior affermazione della nostra editoria. Nel ringraziarLa per l’attenzione, porgo i migliori saluti.

Andreina Maggiore

 

 

Club Alpino Italiano - Sezione di Bolzano

  • Piazza delle Erbe, 46 - 39100 BOLZANO
  • T. 0471 978 172
  • F. 0471 979 915
  • E. info@ caibolzano.it
  • P. IVA. 00523080216

Orari di apertura

  • dal LUNEDÍ al VENERDÍ:
    mattino       dalle 10.00 alle 12.00
  • pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30

Partners