Categoria: Assicurazioni

Scarica in pdf il programma culturale 2018

Programma 2018

Vivere la montagna : passioni, emozioni, sicurezza

Tutti gli incontri si svolgono di GIOVEDÍ alle ore 20.30 - al teatro Comunale di Gries – GALLERIA TELSER

Con grande soddisfazione saluto tutti gli amici del CAI dalle pagine di questo programma che con il passare degli anni è diventato una guida di lettura che si propone per far conoscere meglio attraverso gli alpinisti e i loro libri la montagna per poterla amare e vivere in tutti i suoi aspetti.

Il Presidente della Sezione CAI                                                  Il referente della Commissione Cultura
Riccardo CRISTOFOLETTI                                                                   Maurizio VERONESE

 

Le Serate Culturali del CAI sono un’imperdibile occasione per incontrare alpinisti di fama internazionale e, attraverso i loro racconti, conoscere ed amare ancora di più l’ambiente naturale tipico della terra in cui viviamo. “Quassù io non vivo in me, ma divento una parte di ciò che mi attornia. Le alte montagne sono per me un sentimento.” scriveva Lord Byron. Partecipare a questi appuntamenti, ascoltare e leggere le parole di chi della montagna ha fatto una scelta di vita, favorisce in modo eccellente quel sogno che è dentro ogni uomo e lo spinge ad andare oltre se stesso, innalzandosi fin dove più in alto il piede non può procedere, in uno spazio di scoperta e di emozioni.

L’Assessore alla Cultura italiana

Christian TOMMASINI

 

GIOVEDI' 25 GENNAIO ORE 20:30

CNSAS (Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico)

Film : Senza Possibilità di Errore - Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico

senza possibilita di errore 

scarica la locandina

Lo scrittore Marco Albino Ferrari ci guida alla scoperta di come si preparano gli uomini e le donne del Soccorso Alpino e Speleologico italiano, in un crescendo di emozioni ed esercitazioni mozzafiato, attraverso la viva voce dei protagonisti e fedeli ricostruzioni di interventi al limite del possibile.
La centrale operativa dove vengono smistate le chiamate e organizzati i primi soccorsi, le unità cinofile, le unità speleologiche e speleosub, i soccorsi in parete e in ghiacciaio sono solo alcuni dei capitoli che compongono quest’opera.
“È una bella occasione per fare conoscere ancora di più il nostro lavoro – dichiara il presidente nazionale del CNSAS Maurizio Dellantonio – Operiamo spesso in alta quota, in grotta, in forra, dove è difficile portare al pubblico la complessità dei nostri interventi di soccorso. Con queste immagini vogliamo raccontare, e raccontarci. Grazie a tutti quelli che hanno permesso di arrivare in fondo a questo progetto”.
Il film è dedicato a tutti gli uomini del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico che hanno perso la vita durante un intervento.


LIBRI SUGGERITI: 

• Marco Albino Ferrari “Alpi segrete: storie di uomini e di montagne, Laterza 2011
• Workbook Manuale del Soccorso Alpino

 

GIOVEDI' 15 FEBBRAIO ORE 20:30

SILVESTRO E TOMAS FRANCHINI

KISHTWAR SHIVILING - LA VIA DEI TRENTINI

2018 02 15 campo base

Durante la serata verrà presentato il film girato in Kashmir (60’ regia Luca Cornella) che racconta della scalata di un pilastro roccioso di 900 metri mai scalato prima. Il lungo viaggio per raggiungerlo ed il contatto con la gente locale saranno i grandi protagonisti della serata che si concluderà con un report fotografico alla fine del film. 

LIBRI SUGGERITI: 

• Andi Fanshawe, Stephen Venables - Himalaya stile alpino : gli itinerari più affascinanti sulle cime più alte, Milano, Vallardi, 1996
• Mick Fowler - Sul ghiaccio sottile - Lecco : Alpine studio 2014.

 

GIOVEDI' 1 MARZO ore 20:30

BRUNO NARDELLI

CERRO TORRE, STORIA DI UN CHIODO FISSO

 

Bruno Nardelli 

Un'introduzione storica seguita dal racconto di tre viaggi in Patagonia.

Un percorso alpinistico e umano verso la realizzazione di un grande sogno. Bruno Nardelli ha frequentato sin da giovane la montagna prima come rocciatore e scialpinista classico, per poi dedicarsi all'arrampicata moderna su ghiaccio ed alle grandi vie di misto.Ha collezionato ambiziose salite su tutto l'arco alpino ed esplorato ed arrampicato in America, Asia, Africa e Oceania. Vive in Trentino, dedicandosi all'attività di Guida Alpina e gestendo con la famiglia il Rifugio Oltradige al Roen del CAI di Bolzano.

LIBRI SUGGERITI: 

• Cesare e Fernanda Maestri, Duemila metri della nostra vita, Vivalda, 1972-2011
• Giorgio Spreafico, Enigma Cerro Torre, Vivalda, 2006

 

GIOVEDI' 26 APRILE ORE 20:30

FERNANDO GARDINI

MADAGASCAR - ISOLA O CONTINENTE 

il bel popolo malgascio 

Fernando Gardini ci accompagna in un altro dei suoi viaggi a contatto con la natura. In una vegetazione lussureggiante dove i lemuri la fanno da padrone, fra poveri e a volte primordiali villaggi, attorniati da una bella e cordiale popolazione, con lunghi percorsi su piste andiamo a visitare la terra dei baobab, i parchi Tsingy, Isalo, Ranomafana, Anjada e belle e isolate spiagge.

LIBRI SUGGERITI: 

• Gerald Durer, Io e i lemuri, Vivalda, Una spedizione in Madagascar. Piccola biblioteca Adelphi
• Liana Serripieri, Madagascar !, un'esplosione di colori di profumi di sogni ! - 2016 - Tracce per La Meta Edizioni

  

GIOVEDI' 27 SETTEMBRE ORE 20:30 - Teatro Studio presso il Teatro Comunale - Piazza Verdi - Bolzano - IN COLLABORAZIONE CON TRENTO FILM FESTIVAL - RASSEGNA MONTAGNALIBRI

SILVIA PETRONI

DALLA RICERCA ALLA LETTURA ALL'ALPINISMO

 SilviaPetroni

Silvia Petroni, Dottore di ricerca in Fisica, scrittrice e alpinista, presenta il percorso di vita che l’ha portata dalla ricerca universitaria all’attività alpinistica, che pratica attualmente in ambienti e su terreni diversi, e alla narrativa..
Scienza, letteratura e alpinismo accomunati dalla Bellezza, dal coraggio richiesto per mettere completamente in gioco le proprie potenzialità fisiche e intellettive, e dall’umiltà necessaria per procedere a un’analisi di sé disillusa, scevra da compromessi.

Durante la serata presenterà il volume “Il vuoto tra gli atomi” di recente pubblicazione

LIBRI SUGGERITI: 

Silvia Petroni, "Il vuoto tra gli atomi", Edizioni ETS, Pisa 2017.
• Alfonso Bernardi, Club Alpino Italiano - Torino

 

GIOVEDI' 25 OTTOBRE ORE 20:30

GIACOMO STRAPAZZON

POWDER & DOC:
UNA PROSPETTIVA MEDICA SU SCIALPINISMO E FREERIDE

 Strapazzon Giacomo

La natura della neve rimane ancora misteriosa, così come i suoi effetti su chi rimane sepolto sotto una valanga.
Cercheremo insieme di scoprirli e per farlo vi racconterò di Storie di neve e valanghe: dalle Alpi alle Rockies Canadesi, dai Fiordi Norvegesi alle isole del Giappone. Ma accanto alla mia passione per la neve, voglio raccontarvi anche di quella per la medicina di montagna. Parleremo, quindi, di Come e quando combattere l’asfissia sotto la valanga con nuovi e vecchi device, e di come anche la ricerca scientifica ci abbia dimostrato l’efficacia dell’airbag accanto agli immancabili ARTVA, pala e sonda. Cammineremo insieme tra Miti ed ombre della curva di sopravvivenza in valanga e scopriremo insieme quanto sia importante stimolare l’interesse per gli aspetti medici del soccorso in valanga, perché il 74% dei sopravvissuti viene disseppellito dai suoi compagni e non dal soccorso organizzato. Vi insegnerò, infine, come usare una checklist medica per guidarci quando tutto sembra perso in quel silenzio che segue il soffio di una valanga.

LIBRI SUGGERITI:

Annalisa Cogo - Medicina e salute in montagna: prevenzione, cura e alimentazione per chi pratica gli sport alpini Milano: Hoepli, 2015
• 
Joe Simpson, Mazzarelli Paola - La morte sospesa, Torino Vivalda, 1992

 

GIOVEDI' 22 NOVEMBRE ORE 20:30

FABIO PALMA - RAGNI DI LECCO

Fabio Palma 

Infinite Jest, il gioco infinito
Dalle vie aperte nel Wendenstocke alla guida dei Ragni di Lecco, con le grandi spedizioni in Patagonia, Baffin, Pakistan, Groenlandia. Dieci anni di alpinismo estremo vissuti all'interno di un gruppo alpinistico leggendario che dal 2012 ha riconquistato l'interesse degli appassionati di tutto il mondo grazie a incredibili salite sulle più difficile Big wall del pianeta. Attraverso film ed estratti di film, il racconto di un ritorno ad una dimensione planetaria, reso possibile grazie anche alla pianificazione, alla condivisione degli obiettivi, ma soprattutto al talento e alla passione di una nuova generazione di grandi alpinisti.

LIBRI SUGGERITI:

Fabio Palma - Solitari (Edizione Versante Sud)
Fabio Palma - Simone Pedeferri, Lettere di Sosta (Edizione Ragni di Lecco)

 

GIOVEDI' 13 DICEMBRE ORE 20:30

FRANCO PERLOTTO

Franco Perlotto1

Spirito Libero
Guida alpina, viaggiatore, giornalista, ma soprattutto eterno vagabondo, ha visitato una cinquantina di paesi nel mondo ed ha scalato alcune migliaia di montagne, molte delle quali da solo. Ha pubblicato una decina di libri, trai quali il “Manuale dell’Alpinismo” per Sperling & Kupfer, la “Terra degli Invisibili per Marco Propea editore e “Indio” per Alpine Studio. Inoltre ha pubblicato diversi reportages di viaggio sulle principali testate italiane ed estere. Ha operato in missioni umanitarie in Afghanistan, Bosnia, Zaire, Rwanda, Sudan, Congo, Brasile e Sri Lanka. Ha vissuto per tre anni con gli indios Yanomami nella foresta brasiliana e per quattro anni ha coordinato un programma del Ministero degli Esteri contro gli incendi forestali in Amazzonia della quale è uno dei più grandi esperti.

LIBRI SUGGERITI:

• Franco Perlotto - Spirito Libero, Alpine Studio Editore, 2016
• Claudio Tessarolo, Franco Perlotto, Giuseppe Magrin, - Amazzonia disincantata : storie di italiani in prima linea a difesa del più grande paradiso terrestre del mondo, 2005

 

VENERDI' 14 DICEMBRE - NATALE CAI 
CHIESA CRISTO RE ore 19.15 -  con la partecipazione del CORO ROSALPINA

Categoria: Assicurazioni

Scarica in pdf il programma culturale 2019

Programma 2019 

Scoprire la montagna : salire, esplorare, ammirare

Tutti gli incontri si svolgono di VENERDÍ alle ore 20.30 - al teatro Comunale di Gries – GALLERIA TELSER

La montagna è scoperta, esplorazione, conoscenza, amore e rispetto ! Le serate culturali del 2019, descritte in questa pubblicazione, hanno lo scopo di avvicinare e far entrare sempre di più in sintonia con essa tutti coloro che lo desiderano. Ci sarà così l'opportunità di conoscere la montagna in tutte le sue sfaccettature attraverso i racconti, i filmati ed i libri che i vari alpinisti esperti che ci renderanno partecipi delle loro emozioni e delle loro avventure.

 

Il Presidente della Sezione CAI                                                  Il referente della Commissione Cultura
Riccardo CRISTOFOLETTI                                                                   Maurizio VERONESE

 

VENERDI' 18 GENNAIO ORE 20:30

Adam Ondra - "Esiste ancora l'impossibile ?" fin dove arriva il limite umano

Adam Ondra 

scarica la locandina

C’era una volta l’arrampicata, fatta di tentativi su tentativi per salire in libera questo o quel tiro. Per tutti era così, campioni compresi. Poi, un giorno, è arrivato il ragazzino dell’est e ogni certezza è crollata.
Con lui, ADAM ONDRA, è stata rivoluzione totale: a suon di fatti e senza proclami, dai primi 9a e 9a+ a vista fino agli ultimi successi sia sulla roccia sia nelle competizioni. Adam scala perché per lui scalare è gioia: dai blocchi alle vie lunghe, sognando e facendo sognare. Dice: “Ci sono momenti in cui sono in alto sulla roccia e mi godo ogni mossa, ogni appiglio, ogni punto d’appoggio. Quella sensazione è difficile da trovare!” e aggiunge “Molte persone descrivono l’arrampicata come una sorta di libertà. Non credo che questo termine sia abbastanza preciso, ma non ho mai trovato una parola migliore….”
Il Mozart dell’arrampicata ammira Wolfgang Güllich («Perché era un climber a 360 gradi, estremamente completo») e il 26 luglio 2008 ha liberato la supervia che nel nome lo ricorda: WoGü. Quel giorno, ad accompagnare Adam su quello scudo di calcare argentato del Rätikon, c’era Pietro Dal Pra che dopo l’impresa, in poche parole, ha detto “tutto”: «Non ho mai visto niente del genere. Ho visto qualcosa di nuovo. Un livello di arrampicata che non conoscevo».
Adam nella sua carriera ha arrampicato su migliaia di vie, tra le quali 140 9a o superiori e il 3 settembre 2017 ha chiuso SILENCE a Flatanger in Norvegia, la prima via di arrampicata sportiva di grado 9c.


LIBRI SUGGERITI: 

• Jared Diamond, Armi, acciaio e malattie: breve storia del mondo negli ultimi tredicimila anni - Einaudi, 2014
• Fausto De Stefani, Erri De Luca, Mani - Hands - Montura, 2017

 

VENERDI' 15 FEBBRAIO ORE 20:30

Emilio Previtali - Quella del signor Miura ed altre storie

 Previtali

Emilio Previtali ha cinquantuno anni, è stato uno sciatore e un alpinista professionista e ora soprattutto nuota, pedala e corre. È direttore editoriale della rivista di ciclismo Alvento. Per lavoro scrive libri con il nome di altri e storie di sport e di avventura in cui di solito non succede quasi niente. Le storie di alpinismo non sempre lo convincono perché insinuano nel lettore l’idea che la vita, senza lo straordinario, sia priva di senso. Non va d’accordo con i puntini di sospensione e di solito nemmeno con chi li adopera. Ha un forte accento bergamasco, un cane di nome Milla, tre figli grandi e si rasa regolarmente i peli delle gambe ma soltanto nella stagione della bici. D’inverno scia a telemark, che “è il modo di sciare più bello del mondo”.
La sua presentazione racconterà di sci e di snowboard sulle montagne più alte della terra, di un signore giapponese che si chiama Yoichiro Miura che ha sciato l’Everest negli anni ‘70 e gli ha insegnato molte cose, ma anche di suo nipote Tommaso e di vicende normali che ci succedono intorno tutti i giorni e che fatichiamo a comprendere come straordinarie.
Quando gli chiedono di scrivere una sua biografia scrive sempre cose come questa perché non sa mai cosa dire e poi non gli piace molto parlare di sé.
É per questo che racconta e scrive le storie di altri: per diventare invisibile. Essere l’uomo invisibile, è sempre stato il suo sogno. Fin da piccolo.

LIBRI SUGGERITI: 

• Massimo Mantellini - Bassa risoluzione - Einaudi, 2018
• Joe Brainard, Mi ricordo - Editore Lindau - 2014

 

 PAGINA IN AGGIORNAMENTO

 

Categoria: Assicurazioni

Presso la nostra sede, in Piazza Erbe 46 a Bolzano, si trova la biblioteca della Sezione che mette a disposizione dei soci per consultazione e prestito volumi, riviste, audiovisivi e mappe inerenti la storia, la vita, le attività sulle montagne.

Club Alpino Italiano - Sezione di Bolzano

  • Piazza delle Erbe, 46 - 39100 BOLZANO
  • T. 0471 978 172
  • F. 0471 979 915
  • E. info @caibolzano.it
  • P. IVA. 00523080216

Orari di apertura

  • dal LUNEDÍ al VENERDÍ:
    mattino       dalle 10.00 alle 12.00
  • pomeriggio dalle 14.30 alle 18.30

Partners